Flogosi subacuta o cronica dell’orecchio medio accompagnata da un versamento retrotimpanico senza i sintomi (assenza di otalgia) di una infezione acuta, ma con ovattamento ed ipoacusia.
Nei bambini è bilaterale nell’80% dei casi, mentre nell’adulto è piu facilmente monolaterale (va sempre esclusa una patologia tumorale del rinofaringe). In genere, va incontro a risoluzione spontanea nell’arco di un mese dopo terapia antibiotico-mucolitica (steroidi molto efficaci soprattutto nell’ infanzia) oppure spontaneamente specialmente nel periodo estivo.
Alla base vi può essere una disfunzione tubarica per cause flogistiche (riniti) o meccaniche (ipertrofia adenoidea) che modificano gli scambi gassosi nella cassa del timpano.
La diagnosi si basa sull’esame obiettivo con otomicroscopia: la membrana timpanica appare spessa ed edematosa, perde la sua semitrasparenza, è retratta, ipomobile, e si possono apprezzare i livelli idroaerei attraverso una membrana timpanica comunque trasparente.

otite media secretiva1

L’esame timpanometrico conferma il sospetto clinico mediante impedenzometria (curva piatta di tipo B).

Il trattamento medico si basa sull’uso di decongestionanti nasali, antibiotici e mucolitici. La terapia chirurgica viene presa in considerazione in caso di fallimento di quella medica, e soprattutto per la mancata risoluzione spontanea del processo morboso (frequente nei periodi caldi dell’anno) e può prevedere l’asportazione delle adenoidi e la miringotomia con posizionamento di un drenaggio transtimpanico, a permanenza breve (viene espulso spontaneamente dopo 3-6 mesi) o lunga (deve essere rimosso strumentalmente).