Otite media cronica

   Infiammazione dell’orecchio medio e/o della mastoide che, nella sua forma purulenta, coincide con la presenza di una perforazione timpanica.

image

image

Rappresenta il più spesso una sequela di otiti medie acute recidivanti.
A seconda delle dimensioni e della sede della perforazione timpanica, il paziente affetto presenterà secrezione (orecchio che butta) ed ipoacusia di tipo trasmissivo. A volte coesistono acufeni, secrezione ematica e vertigini. L’aggravamento dell’ipoacusia trasmissiva spesso implica un interessamento erosivo della continuità della catena ossiculare (più frequente a carico dell’apofisi lunga dell’incudine).
L’esame radiologico mediante Tomografia Computerizzata (TAC) non è sempre necessario ma può comunque fornire informazioni pre-operatorie utili sulle condizioni anatomiche o sull’estensione della patologia.
Il trattamento medico utilizza antibiotici locali e generali insieme a lavaggi medicati per la bonifica della regione interessata dalla secrezione, ed è indicato solo per la risoluzione degli episodi di riacutizzazione.
Il trattamento d’elezione è chirurgico, e consiste nella riparazione della sola membrana timpanica (miringoplastica o timpanoplastica) e/o della catena ossiculare (ossiculoplastica). Secondo il giudizio clinico, si può consensualmente eseguire anche una mastoidectomia.