Rappresenta una sequela di episodi di otite media che finiscono per determinare una degenerazione jalina con apposizione di calcio a carico delle strutture dell’orecchio medio, il più spesso della membrana timpanica ma a volte anche della catena ossiculare e della mucosa dell’orecchio medio.
Nel 65-90% dei casi coesiste una perforazione della membrana timpanica. In sua assenza, generalmente il paziente non lamenta ipoacusia. Altrimenti, si ha una ipoacusia trasmissiva a volte progressiva, per i toni gravi, mentre l’interessamento pantonale è spesso indice di interessamento con fissità della catena ossiculare.
Il trattamento della timpanosclerosi è necessario solo in presenza di una perforazione timpanica o di una ipoacusia, la cui risoluzione presenta però maggiori difficoltà e minor percentuale di successo.